testata per la stampa della pagina
/
condividi

La Ristorazione Scolastica

L'amministrazione comunale con il servizio ristorazione scolastica intende consentire lo svolgimento dell'attività didattica per tutta la giornata, perseguire finalità di educazione alimentare e far sì che il pranzo a scuola diventi un momento educativo integrato nel più ampio progetto di ogni comunità scolastica.

 
 
 

A chi è rivolto il servizio

L'amministrazione comunale fornisce il servizio di ristorazione scolastica agli alunni delle scuole dell'infanzia (materne), primarie (elementari) e secondarie di 1° grado (medie) presenti nel territorio comunale, pubbliche o gestite da istituti privati non aventi finalità di lucro.
Dati gli obbiettivi educativi del servizio, hanno diritto di usufruirne anche gli insegnanti ed il personale statale in servizio mensa al momento della somministrazione dei pasti.

 

Presentazione delle domande

La richiesta di refezione scolastica deve essere fatta ogni anno dai genitori degli alunni, ed ha validità per tutto l'anno scolastico, salvo disdetta da parte dei genitori (da presentare per iscritto al Servizio Pubblica Istruzione).
Con la richiesta, i genitori dell'alunno si obbligano al pagamento previsto fino al termine dell'anno scolastico o fino al momento della rinuncia scritta. Nel caso non fosse stata presentata la richiesta ed alcuni alunni usufruissero comunque del servizio di ristorazione, il Servizio Pubblica Istruzione solleciterà a mezzo di comunicazione scritta i genitori a provvedere. In caso non venisse provveduto ad iscrivere il figlio al servizio di ristorazione scolastica, si procederà all'iscrizione d'ufficio, rendendo così obbligati al pagamento del servizio i genitori eventualmente inadempienti.

Per presentare la domanda cartacea, i genitori si possono recare presso l'Ufficio l'URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico (Via Corrado da Montemagno 19, c/o La Civetta), dal 2 maggio al 30 giugno 2018. Dopo tale data, le domande cartacee dovranno essere presentate esclusivamente al Servizio Pubblica Istruzione, in Piazzetta Emanuela Loi n. 2.

Le domande, compilate secondo il modello previsto nella sezione "Modulistica" di questo sito, possono essere inviate nei termini di cui sopra anche tramite PEC all'indirizzo comune.quarrata@postacert.toscana.it
La domanda inviata con questa modalità deve essere firmata digitalmente da un genitore; se il genitore non è in possesso della firma digitale, alla domanda deve essere allegato un documento di identità valido del genitore.

NOVITA':  Dal 2018 le domande per il servizio di ristorazione scolastica possono essere presentate direttamente online (previa autenticazione con CNS o con SPID).

Si ricorda che in caso di morosità  e pagamenti insoluti per uno qualsiasi dei servizi offerti dal Servizio Pubblica Istruzione (Ristorazione, Trasporto Scolastico, Servizi all'Infanzia) la domanda NON POTRA' ESSERE ACCOLTA fino al saldo di quanto dovuto.

 

Richieste di diete alimentari speciali

Per particolari situazioni di salute che necessitino di un regime alimentare specifico o privo di alcuni prodotti alimentari, sia per un periodo di tempo limitato che illimitato, il servizio ristorazione scolastica prevede la possibilità di particolari diete speciali.
Per usufruire di questa opportunità è necessario che i genitori degli alunni richiedano una dieta speciale, utilizzando un apposito modulopredisposto dall'Ufficio.

Al modulo dovranno essere allegati : 
- il certificato del medico curante  o di altro medico specialista;
- un ulteriore modulo(predisposto dall'Ufficio e disponibile su questo sito nella parte dedicata alla modulistica) compilato dal medico curante o dallo specialista  con l'indicazione della patologia, degli alimenti da escludere, delle  prescrizioni e della durata della dieta speciale.
 
Al ricevimento della richiesta, il Servizio Pubblica Istruzione attiverà le procedure di preparazione del menù  alternativo, della sua vidimazione da parte dell'UFSIAN Asl 3 e della predisposizione della filiera di preparazione e cottura.

La richiesta di dieta speciale per motivi di salute deve essere rinnovata ogni anno, in quanto le condizioni sanitarie dei bambini possono variare, ad eccezione della richieste di dieta speciale per celiachia o fenilchetonuria o altri disturbi alimentari permanenti.
Per avere già approvata la richiesta di dieta speciale all'inizio dell'anno scolastico di (mese di settembre) è opportuno presentare richiesta entro il 30 giugno precedente. 
Le domande presentate ad anno scolastico iniziato saranno soddisfatte in un arco di tempo variabile (a seconda della tipologia di dieta) tra i 5 ed i 10 giorni.

La domanda di dieta speciale può inoltre essere presentata per motivi religiosi o etici; in questo caso è sufficiente la compilazione del modulo messo a punto dall'Ufficio. Anche questo tipo di richiesta deve essere rinnovato ogni anno.

 

Costi e modalità di pagamento

Il contributo a carico dell'utente è stabilito annualmente dall'Amministrazione Comunale, nell'ambito della determinazione delle tariffe a domanda individuale. Attualmente il criterio per la determinazione delle tariffe dei servizi scolastici è l'applicazione di un sistema di fasce di pagamento determinato tramite le certificazioni ISEE, che gli interessati possono presentare per usufruire di eventuali agevolazioni tariffarie rispetto alla fascia più alta.

E' previsto il pagamento di una quota fissa mensile (variabile a seconda dello scaglione Isee e del numero di pasti settimanali richiesti) e di una quota fissa a pasto (calcolata sui pasti effettivamente consumati).
Le presenze a mensa sono rilevate, in prima mattinata,  dai collaboratori scolastici della scuola e comunicate poi al Servizio Pubblica Istruzione.
 
In caso di iscrizione di più fratelli, a partire dal terzo iscritto compreso per nucleo familiare la quota fissa mensile sarà ridotta del 50%.

L'importo relativo dovrà essere pagato esclusivamente tramite i bollettini di conto corrente postale emessi dal Servizio Pubblica Istruzione del Comune.
L'emissione dei bollettini di pagamento è posticipata rispetto al servizio e con cadenza bimestrale.
I bollettini sono distribuiti agli alunni presso la scuola frequentata, ad eccezione dell'ultimo bollettino che, a causa della chiusura delle scuole, viene spedito per posta.
I bollettini possono essere pagati non solo presso gli uffici postali ma anche - senza pagamento di commissioni - presso la Tesoreria della Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia in Piazza Risorgimento a Quarrata e presso le sue filiali di Olmi, Catena, Valenzatico e Bottegone.

 

Tariffe applicate nell'a.s. 2018/2019 per la ristorazione scolastica

Si riportano di seguito le quote rapportate alle diverse fasce di ISEE:

Valore Isee
Quota fissa A PASTO
Quota fissa MENSILE
con 5 rientri
Quota fissa MENSILE
con 3 rientri
Quota fissa MENSILE
con 2 rientri
Da 0 a 2.000,00
Euro 0,00
Euro 0,00
Euro 0,00
Euro 0,00
Da 2.000,01 a 4.000,00
Euro 1,50
Euro 10,00
Euro 6,00
Euro 4,00
Da 4.000,01 a 8.000,00
Euro 1,90
Euro 15,00
Euro 9,00
Euro 6,00
Da 8.000,01 a 12.000,00
Euro 2,40
Euro 17,00
Euro 10,50
Euro 7,00
Da 12.000,01 a 16.000,00
Euro 2,70
Euro 19,00
Euro 12,00
Euro 8,00
Da 16.000,01 a 20.000,00
Euro 2,90
Euro 21,00
Euro 13,00
Euro 9,00
Da 20.000,01 a 24.000,00
Euro 3,30
Euro 25,00
Euro 16,50
Euro 11,00
Superiore a 24.000,00
Euro 3,50
Euro 30,00
Euro 18,00
Euro 12,00
 

Agevolazioni tariffarie

Le famiglie che ritengono di poter ottenere agevolazioni tariffarie, in base alla tabella sopra riportata, devono presentare attestazione ISEE in corso di validità, al momento dell'iscrizione al servizio. Nel caso si volesse presentare l'attestazione ISEE in un momento successivo all'inizio del servizio ci si dovrà rivolgere all'Ufficio Pubblica Istruzione. In questo caso l'eventuale diversa tariffazione avrà effetto dalla emissione del primo bollettino successivo.
A chi non presenta l'attestazione ISEE sarà automaticamente applicata la tariffa massima. L'attestazione ISEE si può ottenere direttamente - previa autenticazione - tramite il sito www.inps.it, oppure è possibile rivolgersi ad un CAAF (Centro Autorizzato di Assistenza Fiscale). L'elenco dei CAAF presenti sul territorio comunale, convenzionati con l'INPS per il rilascio dell'attestazione ISEE, è reperibile presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune.

I cittadini residenti fuori Comune non possono usufruire di agevolazioni tariffarie, perciò non sono tenuti a presentare l'attestazione ISEE e sono inseriti d'ufficio nella fascia più alta di contribuzione.

Le famiglie che si trovino in particolari condizioni di disagio socio economico potranno rivolgersi ai Servizi Sociali del Comune, i quali provvederanno a farne segnalazione al servizio Pubblica Istruzione, in modo da consentire l'esenzione di questi nuclei familiari dal pagamento della quota di contribuzione.
Non è prevista nessuna compartecipazione al costo per i genitori di bambini portatori di handicap; la famiglia in questi casi è tuttavia tenuta a produrre la necessaria documentazione, qualora non sia in possesso dell'ufficio Pubblica Istruzione, oppure, se reperibile presso i Servizi Sociali, a dichiararlo al momento dell'iscrizione.

 
 

A chi rivolgersi

Servizio Pubblica Istruzione
Fornitori, Menù, Diete speciali: Meri Masetti, 0573 771426, m.masetti@comune.quarrata.pistoia.it
Fornitori, Menù, Diete speciali: Stefano Frigieri, 0573 771451, s.frigieri@comune.quarrata.pistoia.it
Amministrazione, bollettazione e pagamenti:  Daria Gaggioli, 0573 771428, d.gaggioli@comune.quarrata.pistoia.it

 
 

Approfondimenti e progetti educativi

Progetti educativi : C'è del buono per merenda !

Uno spuntino equilibrato, a metà mattinata, offerto dall'Amministrazione

Progetti educativi: Menù a Chilometro zero , Tavola Toscana e Biologico

Forniture alimentari locali ed ecosostenibili

Progetti educativi : Merenda Toscana 2014

L'Antica schiacciata e lo Yogurt  di Quarrata

Il menù della Ristorazione scolastica per l'anno 2016-2017

Disponibile on line nella versione da scaricare

La Commissione Mensa

Uno strumento reale di partecipazione e trasparenza

Le linee di indirizzo per la ristorazione scolastica 

I documenti ufficiali di indirizzo della Regione Toscana e del Ministero della Salute

Qualità dei prodotti alimentari

Le caratteristiche dei prodotti alimentari, le richieste ai fornitori e le certificazioni di qualità

Comune di Quarrata

Via Vittorio Veneto, 2 - 51039 Quarrata (PT)
Codice Fiscale e Partita IVA: 00146470471

Codice Univoco Ufficio fatture elettroniche: UFNA32

Telefono 0573 7710
Fax 0573 775053
PEC: comune.quarrata@postacert.toscana.it