testata per la stampa della pagina
/
  • Contributi ad integrazione canoni di locazione
condividi

Contributi ad integrazione canoni di locazione

 

Che cos'è

Sulla base di un fondo nazionale istituito nel 1998, il Comune ogni anno pubblica un bando per assegnare contributi economici per il pagamento del canone di affitto della propria abitazione.

 

Requisiti

Possono partecipare i cittadini che hanno, alla data di publicazione del bando, i seguenti requisiti:
a) Residenza anagrafica nel Comune di Quarrata e nell'immobile con riferimento al quale si richiede il contributo
b) valore ISE ( Indicatore della Situazione Economica  ) calcolato ai sensi del D.P.C.M. n.159/2013 non superiore a   € 28.470,83;
c) valore ISEE ( indicatore della Situazione  Economica  Equivalente ), valore ISE (  Indicatore della Situazione Economica ) e incidenza del canone annuo , al netto degli oneri accessori, sul valore ISE, calcolati ai sensi del D.P.C.M. n. 159/2013, rientranti entro i valori di seguito indicati:
 
FASCIA "A"
Valore ISE uguale o inferiore all'importo corrispondente  a due pensioni minime INPS per l'anno 2018 ( € 13.192,92 ).
Incidenza del canone al netto degli oneri accessori sul valore ISE non inferiore al 14%.
 
FASCIA " B"  
Valore ISE compreso tra l'importo corrispondente a due pensioni minime INPS per l'anno 2018 e l'importo di € 28.470,83.
Incidenza del canone sul valore ISE non inferiore al 24%.
Valore ISEE non superiore a € 16.500,00 ( limite per l'accesso all'ERP per il 2016 di cui alla tab. "A" della L.R. 96/96 e s.m.e.i.).
 
d) se cittadino extra-comunitario o apolide, essere in possesso del certificato storico di residenza che attesti la permanenza in Italia da almeno 10 anni o in Toscana da almeno 5 anni;
e) non essere assegnatario di un alloggio di edilizia residenziale pubblica;
f)  non essere conduttore di un alloggio inserito nelle categorie catastali A/1 (abitazione di tipo signolrire), A/8 (ville) e A/9 (palazzi di pregio artistico);
g) essere titolari di un contratto di affitto esclusivamente ad uso abitativo, regolarmente registrato, di un alloggio corrispondente alla propria residenza anagrafica;
h) essere in regola  con il pagamento dell'imposta di registro prevista per i contratti di affitto di alloggi;
i)assenza di titolarità, assieme ai componenti del prorpio nucleo familiare, di dirittti di prorpietà, usufrutto, uso e abitazione su immobili ad uso abitativo ubicati nel territotio italiano o all'estero.I cittadini italiani potranno presentare dichiarazioni sostitutive di certificazione con riferimento a proprietà nello Stato italiano; i cittadini dell'Unione Europea e i cittadini italiani aventi proprietà all'estero devono presentare dichiarazioni sostitutive di certificazione inidcando l'amministrazione competente e gli elementi indispensabili per il reperimento dei dati relativi alle proprietà immobiliari nel Paese di provenienza o estero, al fine di permettere all'Amministrazione comunale di eseguire le dovute verifiche.
I cittadini di Stati non appartenenti all'Unione Europea, regolarmente soggiornanti in Italia,potranno presentare apposita dichiarazione sostitutiva. Questi ultimi, su richiesta del Comune di Quarrata, prima dell'erogazione del contributo spettante, dovranno produrre, al fine della liquidazione dello stesso, documentazione idonea, ovvero certificati o attestazioni rilasciati dalla autorità competente dello Stato estero, corredati di traduzione in italiano autenticata dall'autorità consolare italiana, che ne attesti la conformità alll'originale.
l)non essere titolare, assieme ai componenti del proprio nucleo familiare, di beni mobili registrati il cui valore complessivo sia superiore a euro 25.000,00, ad eccezione dei casi in cui tale valore risulti superiore al suddetto limite per l'acceratata necessità di utilizzo di tali beni per lo svolgimento della propria attività lavorativa;
m) non aver ottenuto altri benefici pubblici di sostegno alloggiativo, erogati da qualunque ente e in qualsiasi forma.

 

Come si ottiene

Le domande di partecipazione al presente bando di concorso devono essere compilate unicamente sui moduli appositamente predisposti dal Comune e reperibili presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico Via C. da Montemagno, 19 nei giorni dal lunedì al venerdì ore 8,30 - 12,30 - sabato  8,30 - 12,00 e il martedì ore 14,30-17,30  e devono essere presentate dal 26.03.2018 al 14.05.2018.
Le domande devono essere debitamente sottoscritte e corredate di tutta la necessaria e idonea documentazione; è necessario indicare l'indirizzo al quale devono essere trasmesse le comunicazioni relative al concorso ed essere presentate all'U.R.P. o spedite tramite raccomandata A/R, in questo caso ai fini dei termini di cui al presente Bando farà fede il timbro postale di invio, o trasmesse a mezzo Pec al seguente indirizzo: comune.quarrata@postacert.toscana.it 

 

Documenti da presentare

1) Sottoscrizione della DSU ai fini del calcolo dell'attestazione Isee, prima dei prensentare la domanda;
2)  Contratto di affitto debitamente registrato all'Ufficio di registro;
3)  Ultima ricevuta di pagamento del canone di affitto;
4)  Ricevuta annuale di versamento all'Ufficio del Registro (Nod. F23);
5)  Documento valido d'identità;
6)  Codice Fiscale.
7)I cittadini di stati non appartenenti all'Unione Europea, regolarmente soggiornanti in Italia, potranno prentare apposita dichiarazione sostitutiva che attesti l'assenza di titolarità, assieme ai componenti del proprio nucleo familiare, di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione su immobili ad uso abitativo ubicati nel territorio italiano o all'estero; a tal fine, su richiesta del Comune di Quarrata, prima dell'erogazione del contributo, dovranno produrre, ai fini della liquidazione dello stesso, documentazione idonea, ovvero certificati o attestazioni rilasciati dalla autorità competente dello Stato estero, correlati di traduzione in italiano autenticata dall'autorità consolare italiana, che ne attesti la conformità all'originale.

 

Graduatoria provvisoria

Il Comune entro i sessanta giorni successivi  al termine ultimo per la presentazione delle domande, procede all'adozione della graduatoria provvisoria degli aspiranti al contributo, esclusivamente sulla base delle autocertificazioni rese dai medesimi.
Avverso il provvedimento di cui al punto 1, è possibile proporre ricorso  al Comune, entro il termine di 30 giorni dalla pubblicazione della graduatoria provvisoria all'Albo Pretorio.
Il Responsabile del procedimento , una volta chiuso il termine per i ricorsi, provvede immediatamente a trasmettere la documentazione alla Commissione Comunale Alloggi, di cui all'art. 8 della L.R. 96/96 e s.m. e i., la quale provvederà  all'esame dei ricorsi ed alla redazione della graduatoria definitiva, sulla base dei criteri previsti dall'art. 6 del  bando e all'estrazione tra i vari richiedenti che hanno la stessa percentuale di incidenza canone/ISE.

 

Graduatoria definitiva

La graduatoria è distinta in due fasce, A e B, in relazione alla tipologia di reddito attestata dalla certificazione ISE/ISEE.
La graduatoria definitiva per l'anno 2017 è stata pubblicata il 27/07/2017.
I contributi vengono assegnati, fino a esaurimento delle risorse disponibili, sulla base di tale graduatoria.
Il Comune liquida i contributo dopo aver verificato la sussistenza dei requisiti previsi dal bando e l'avvenuto pagamento del canone di affitto.

 

Documenti per l'erogazione del contributo

Il Comune provvede alla liquidazione del contributo a rimborso in un'unica soluzione
A tale scopo l'Ufficio provvederà a richiedere copia delle ricevute a dimostrazione dell'effettivo pagamento del canone di locazione. Per i richiedenti, la cui domanda sarà accolta ed inserita nella graduatoria definitiva anno 2017,  dovranno presentare le ricevute di pagamento entro e non oltre il 01 febbraio 2019, complete di marca da bollo da € 2,00 su ciascuna ricevuta.
In caso di mancata consegna, o di trasmissione oltre il termine del 01 febbraio 20189 il contributo non potrà essere erogato.
Al fine di provvedere alla liquidazione del contributo, al momento della presentazione delle ricevute è obbligatorio la comunicazione del Codice Iban per l'accredito delle somme.
Il contributo spettante sarà erogato su presentazione delle ricevute che attestano l'avvenuto pagamento del canone di locazione. L'Entità del contributo è calcolata in dodicesimi in funzione del numero di mensilità pagate e documentate. Qualora l'ammontare dell'affitto pagato non consentisse l'erogazione dell'intero contributo spettante, la cifra non erogabile tornerà nella disponibilità del fondo.

 

Consegna della documentazione

La domanda ed i documenti per l'erogazione del contributo devono essere trasmessi secondo le seguenti modalità:
- consegnata a mano  all'Ufficio Relazioni con il Pubblico (U.R.P.)  - V. C. da Montemagno, 19 nei giorni dal lunedì al venerdì ore 8,30-12,30; sabato 8,30-12,00; martedì 14,30-17,30;
- spedite tramite raccomandata A/R, in questo caso ai fini dei termini farà fede il timbro postale di invio.
- spedite a mezzo Pec al seguente indirizzo: comune.quarrata@postacert.toscana.it

 

Casi particolari

Decesso del beneficiario
Nel caso di decesso del beneficiario, gli eredi dovranno presentare, al momento della presentazione delle ricevute di pagamento del canone di affitto, una dichiarazione congiunta, opportunamente documentata, con la quale attestino di essere gli eredi, e i soli, e  con la quale deleghino uno tra loro alla riscossione.
L'erede delegato sarà poi contattato dall'Ufficio procedente per le ulteriori formalità necessarie.
Il contributo, calcolato con riferimento al periodo di residenza del beneficiario nell'immobile e sulla base delle ricevute attestanti l'avvenuto pagamento dei canoni di locazione, è assegnato agli eredi.
 
Trasferimento di residenza
Nel caso in cui il soggetto richiedente abbia trasferito la propria residenza in un altro alloggio nello stesso Comune, il contributo è erogabile solo previa verifica da parte del Comune circa il mantenimento dei requisiti di ammissibilità della domanda. Il mantenimento dei requisiti di ammissibilità è valutato tenuto conto della somma dei canoni riferiti ai diversi alloggi rispetto all'ISE. L'entità del contributo non può in ogni caso superare il valore stimato per la collocazione in graduatoria.
Nel caso di trasferimento in altro Comune è possibile erogare solo la quota di contributo spettante in relazione ai mesi di residenza nell'alloggio a cui si riferisce la domanda.          

 

Allegati e documenti

 
 
 

Comune di Quarrata

Via Vittorio Veneto, 2 - 51039 Quarrata (PT)
Codice Fiscale e Partita IVA: 00146470471

Codice Univoco Ufficio fatture elettroniche: UFNA32

Telefono 0573 7710
Fax 0573 775053
PEC: comune.quarrata@postacert.toscana.it