testata per la stampa della pagina
/
condividi

Il Trasporto scolastico

 

Cos'è e quali sono le finalità del servizio di trasporto scolastico

Garantendo il servizio di trasporto scolastico il Comune vuole concorrere a rendere effettivo il diritto allo studio. Consentendo agli utenti di partecipare alle attività scolastiche offerte dalle scuole presenti sul territorio comunale si vuole superare le difficoltà relative alla distanza fra la sede scolastica e l'abitazione e ad altre condizioni di disagio. (dall'art. 4 c.1 del Regolamento Gestione Servizi Scolastici).
Con l'accesso al servizio di trasporto scolastico si vorrebbe contribuire ad educare i giovani all'uso del mezzo pubblico, introducendo l'abitudine all'uso di un mezzo alternativo a quello privato per gli spostamenti. In questo modo si intende favorire una politica dei trasporti che tuteli l'ambiente, che sia meno inquinante e che faciliti le relazioni fra persone. (dall'art. 4 c.2 del Regolamento Gestione Servizi Scolastici).

 

A chi è rivolto il servizio

Il trasporto scolastico è rivolto agli alunni che frequentano le scuole dell'infanzia, le scuole primarie e le scuole secondarie di I grado del territorio comunale di Quarrata.
E' possibile richiedere il servizio di trasporto per l'andata ed il ritorno oppure per un solo viaggio.
Per motivi di efficenza dell'organizzazione il servizio sarà garantito solo se la fermata richiesta dal bambino ricadrà nell'area di pertinenza della scuola scelta.

 

Presentazione delle domande per l'a.s. 2022-2023

 

Presentazione delle domande (informazioni principali)

La domanda per il servizio di trasporto scolastico deve essere fatta ogni anno, ed ha validità per tutto l'anno scolastico, salvo disdetta da parte dei genitori (da presentare per iscritto al Servizio Pubblica Istruzione). Per l'anno scolastico 2022/2023 il periodo di presentazione delle domande è da lunedì 9 maggio a sabato 25 giugno 2022;

Nota bene. Le iscrizioni riapriranno da lunedì 29 agosto 2022 e saranno accolte solo ed esclusivamente quelle compatibili con le disponibilità. Per le domande presentate entro sabato 24 settembre 2022, il servizio sarà  attivato, (compatibilmente con i percorsi già predisposti e in presenza di posti disponibili sullo scuolabus), a partire da lunedì 3 ottobre 2022. Per quelle presentate successivamente, il servizio sarà attivato, compatibilmente con i posti disponibili, nei  successivi 7 giorni lavorativi.

Le domande di iscrizione potranno essere presentate nei seguenti modi:
- online tramite i Servizi On Line del Comune di Quarrata, autenticandosi mediante SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) oppure utilizzando la Carta Nazionale dei Servizi (Tessera Sanitaria con PIN attivato, firma digitale con certificato CNS integrato, carta di identità elettronica)
- di persona presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico

Una volta presentata la domanda, l'Ufficio provvederà a verificare la possibilità e le modalità di effettuazione del servizio. A seguito di questa istruttoria verrà inviata una apposita comunicazione alla famiglia dell'alunno trasportato.

Con la richiesta e la successiva accettazione da parte dell'Ufficio, i genitori dell'alunno trasportato si obbligano al pagamento previsto in base all'importo stabilito secondo le modalità di seguito specificate, fino al termine dell'anno scolastico o al momento della rinuncia scritta.

L'iscrizione ha validità annuale e deve essere presentata per ogni anno scolastico; deve quindi presentare la domanda anche chi già usufruisce del servizio di trasporto scolastico nell'anno scolastico in corso e intende richiederlo per il 2022/2023.

L'iscrizione al servizio di trasporto scolastico è possibile soltanto se i pagamenti pregressi per la fruizione dei servizi scolastici comunali risultano saldati; in caso contrario, è necessario rivolgersi al Servizio Pubblica Istruzione del Comune per provvedere alla regolarizzazione della propria posizione e quindi all'iscrizione al servizio.

Trattandosi di minori, è obbligatorio che il ritiro degli alunni alla fermata di ritorno avvenga a cura del genitore o di un adulto delegato: la delega al ritiro deve essere fatta esclusivamente verso altra persona maggiorenne, per iscritto, compilando accuratamente l'apposito modulo, oppure rilasciare apposita autorizzazione ai sensi dall'art. 19 bis del D.L. n.148 del 16/10/2017 convertito in Legge n.172 del 04/12/2017 al Comune qualora si ritenga che il bambino possa usufruire in modo autonomo del servizio di trasporto scolastico.

Si ricorda che tutti i nostri mezzi sono dotati di cintura di sicurezza ed è quindi obbligatorio che tutti i bambini la utilizzino regolarmente.

La mancata fruizione del servizio di trasporto non dà diritto a riduzioni o esoneri di pagamento. 
E' possibile, naturalmente, rinunciare al servizio presentando l'apposita documentazione firmata;  l a rinuncia al servizio avrà efficacia a partire dal mese successivo a quello della presentazione della rinuncia.

Il mancato utilizzo del servizio senza aver effettuato la rinuncia comporta comunque il pagamento della tariffa prevista. 

 

Rinuncia al servizio

Una volta accettata la domanda il servizio dovrà essere pagato anche nel caso in cui, per qualsiasi motivo, non si dovesse  usufruirne. A tal proposito è previsto comunque un periodo, fino all'inizio di Ottobre, durante il quale gli utenti non dovranno pagare nessuna retta e potranno rinunciare senza avere alcun costo.
La richiesta di rinuncia al servizio di trasporto deve essere comunicata per scritto direttamente al Servizio Pubblica Istruzione o inviata tramite PEC con modalità analoghe a quelle per l'iscrizione al servizio.
La disdetta del servizio di trasporto avrà effetto, per quanto riguarda il pagamento della retta mensile prevista, dal mese successivo alla data di presentazione della rinuncia al servizio stesso.

 

Costi e modalità di pagamento

Il costo del servizio di trasporto è dovuto per ogni mese di utilizzo. Non sono previste riduzioni tariffarie in caso di assenza dell'alunno trasportato (per malattia, autonoma e temporanea rinuncia o per qualsiasi altro motivo). La quota mensile è dovuta per intero anche in quei mesi in cui sono previsti periodi di chiusura delle scuole per vacanze.
La quota fissa mensile sarà applicata dal mese di ottobre fino al mese di maggio per la scuola primaria e secondaria di I grado, e fino al mese di giugno  la scuola dell'Infanzia.
Il contributo a carico dell'utente è stabilito annualmente dall'Amministrazione Comunale, nell'ambito della determinazione delle tariffe per i servizi a domanda individuale.
Attualmente il criterio per la determinazione delle tariffe dei servizi scolastici è l'applicazione di un sistema di fasce di pagamento determinato tramite le certificazioni ISEE, che gli interessati possono presentare per usufruire di eventuali agevolazioni tariffarie rispetto alla fascia più alta.

E' previsto il pagamento di una quota annua di iscrizione al servizio di Euro 15,00, che sarà addebitata solo sul primo bollettino emesso.
In caso di iscrizione al servizio da parte di più fratelli appartenenti allo stesso nucleo familiare, la quota di iscrizione sarà richiesta solo per il primo fratello iscritto.

L'importo relativo al trasporto scolastico dovrà essere pagato esclusivamente tramite i bollettini di conto corrente postale emessi dal Servizio Pubblica Istruzione del Comune.
L'emissione dei bollettini di pagamento è posticipata rispetto al servizio e con cadenza trimestrale.
I bollettini sono distribuiti agli alunni presso la scuola frequentata, ad eccezione dell'ultimo bollettino che, a causa della chiusura delle scuole, viene spedito per posta.

 

Tariffe applicate nell'a.s. 2022/2023

La tariffa e composta  da una quota annua di iscrizione  e da una quota contributiva mensile .

La quota di iscrizione al servizio  è di 15,00 euro, ed è inserita, in un'unica soluzione, nel primo bollettino utile. La quota di iscrizione non è prevista per il secondo figlio e per i successivi.

La quota contributiva mensile sarà applicata:
- per la scuola primaria e secondaria di primo grado, dal mese di OTTOBRE al mese di MAGGIO;
- per la scuola dell'infanzia, dal mese di OTTOBRE al mese di GIUGNO.

Si riportano di seguito le quote contributive mensili rapportate alle diverse fasce di ISEE:

VALORE ISEE
CONTRIBUTO MENSILE per un SOLO VIAGGIO (andata O ritorno)
CONTRIBUTO MENSILE per DUE VIAGGI (andata E ritorno)
Da 0 a 2.000,00
Euro 3,40
Euro 5,67
Da 2.000,01 a 4.000,00
Euro 5,67
Euro 9,06
Da 4.000,01 a 8.000,00
Euro 13,60
Euro 24,93
Da 8.000,01 a 12.000,00
Euro 15,86
Euro 27,19
Da 12.000,01 a 16.000,00
Euro 18,13
Euro 29,46
Da 16.000,01 a 20.000,00
Euro 20,39
Euro 31,72
Da 20.000,01 a 24.000,00
Euro 22,66
Euro 33,99
Superiore a 24.000,00
Euro 32,86
Euro 44,19
 

Agevolazioni tariffarie

La domanda per ottenere l'agevolazione tariffaria, disponibile nella sezione Modulistica di questo sito, oltre alla dichiarazione ISEE deve contenere la dichiarazione dove si evince che nessun componente del nucleo familiare (quello indicato nella dichiarazione ISEE) è intestatario di uno dei seguenti beni:
- un autoveicolo di potenza pari o superiore a 90 KW, immatricolato successivamente al 01/01/2018;
- un motoveicolo di cilindrata pari o superiore a 500 cc. immatricolato successivamente al 01/01/2018;
- un'imbarcazione da diporto;
- camper o roulotte immatricolati successivamente al 01/01/2015.

A chi presenta la domanda ad anno scolastico iniziato, la tariffa agevolata sarà applicata a partire dal mese successivo rispetto alla presentazione. La domanda presentata sarà valida per tutto l'anno scolastico.
E' possibile altresì presentare una nuova domanda, qualora siano intervenuti mutamenti delle condizioni familiari ed economiche, oppure dopo aver provveduto al rinnovo della dichiarazione ISEE dopo la scadenza prevista. La nuova tariffa agevolata sarà applicata a partire dal mese successivo rispetto a quello di presentazione, senza che questo possa determinare in alcun modo motivo di rimborso per le quote di contribuzione corrisposte, ovvero ancora da corrispondere in quanto insolute, sino all'applicazione della nuova tariffa.

La mancata presentazione della domanda di tariffa agevolata comporta l'applicazione della quota ordinaria.
Per i richiedenti residenti fuori dal territorio comunale sarà applicata la quota ordinaria. Il pagamento della retta sarà effettuato a cadenza trimestrale posticipata.RiduzioniSono previste alcune riduzione del pagamento della quota contributiva mensile nei seguenti casi:
A) assenza per malattia: riduzione proporzionale ai giorni di effettiva presenza. La richiesta di riduzione dovrà essere effettuata da parte del genitore e pervenire al Servizio Pubblica Istruzione entro il mese successivo a quello in cui si è verificata l'assenza, allegando copia del certificato medico. La riduzione sarà applicata nella prima bollettazione utile.
B) a partire dal 3° figlio compreso, iscritto al servizio di trasporto scolastico, la quota contributiva mensile sarà ridotta del 50%.

 

Esame delle domande per l'organizzazione del servizio di trasporto

La presentazione della domanda non implica automaticamente la sua accettazione. Dopo il 29/06/2019, in base alle domande presentate, il Servizio Pubblica Istruzione provvede ad organizzare i percorsi per garantire il servizio a più utenti possibile. Sarà data precedenza, in base alla capienza dei mezzi disponibili per il servizio, agli alunni più distanti dalla scuola. I percorsi, gli orari e i punti di raccolta verranno decisi dal Servizio in base a criteri di efficienza e funzionalità dello stesso.
Non sarà possibile accogliere  le domande presentate da  quelle famiglie dalle quali risulti una morosità nel pagamento dei servizi offerti dal Servizio Pubblica Istruzione.

 

Obblighi dei richiedenti e comportamento degli utenti

Le famiglie degli utenti ammessi a fruire del servizio di trasporto si impegnano a garantire il rispetto delle modalità organizzative fissate dal competente ufficio comunale (orari, percorsi, localizzazione punti di raccolta, ecc.), così come si impegnano a garantire la presenza di una persona maggiorenne autorizzata ad accompagnare e/o accogliere il minore trasportato al momento della salita e/o discesa dallo scuolabus.
Durante il trasporto gli utenti dovranno naturalmente, per la sicurezza loro e degli altri utenti, avere un comportamento corretto ed educato; in particolare dovranno rimanere seduti, non disturbare i compagni ed il personale addetto al servizio, non danneggiare i mezzi.
Su segnalazione del personale addetto al servizio circa l'eventuale comportamento non corretto da parte di utenti del trasporto, il Comune potrà prendere i provvedimenti che riterrà più idonei. Segnalando per scritto alle famiglie di questi studenti, il Comune potrà convocarli per chiarimenti e potrà arrivare fino alla sospensione temporanea o definitiva dal servizio stesso se i comportamenti risulteranno particolarmente gravi,  dannosi o ripetuti nel tempo.

 

Regolamento Servizio di Ristorazione e Trasporto Scolastico

 

A chi rivolgersi

Servizio Pubblica Istruzione - Ufficio Trasporto Scolastico
- Marco Nicita - tel. 0573771428, e-mail: m.nicita@comune.quarrata.pistoia.it
- Moncini Lodovica - tel. 0573771427, e-mail: l.moncini@comune.quarrata.pistoia.it
- Maria Teresa De Luca - tel. 0573771428, e-mail: mt.deluca@comune.quarrata.pistoia.it

 

Comune di Quarrata

Via Vittorio Veneto, 2 - 51039 Quarrata (PT)
Codice Fiscale e Partita IVA: 00146470471

Codice Univoco Ufficio fatture elettroniche: UFNA32

Telefono 0573 7710
Fax 0573 775053
PEC: comune.quarrata@postacert.toscana.it