testata per la stampa della pagina
/
condividi

Dal 14 settembre ripartono le scuole, nidi, scuolabus

Attivi fin da subito mensa e trasporto adeguati alle normative anti-covid. Non sarà necessario ricorrere a locali extra in affitto. Riaprono regolarmente anche i nidi d’infanzia.


Stamattina, 8 settembre 2020, il Sindaco di Quarrata Marco Mazzanti, insieme ai dirigenti dei due istituti comprensivi cittadini Luca Gaggioli del Bonaccorso da Montemagno e Patrizia Tesi del Mario Nannini, hanno illustrato le modalità di ripartenza dell’anno scolastico, alla luce delle nuove disposizioni per la prevenzione del contagio da Covid19.
La data della riapertura sarà per tutte le scuole lunedì 14 settembre e avverrà nello scrupoloso rispetto di tutte le normative anti-covid.

I locali. La necessità di un adeguato distanziamento tra i banchi all'interno delle classi ha reso necessario lo studio, scuola per scuola, di una diversa organizzazione degli ambienti e una accurata dislocazione degli arredi. Attraverso un lavoro, durato diverse settimane, realizzato di concerto tra gli istituti comprensivi e i servizi comunali preposti (Lavori pubblici e Pubblica istruzione) è stato possibile ricavare all’interno di ogni plesso gli spazi necessari per far ripartire l’anno scolastico in sicurezza, senza dover ricorrere al reperimento di locali extra (immobili in affitto o container). Ciascuno studente, dunque, rientrerà all’interno del proprio plesso, senza radicali cambiamenti di ambiente. Unica eccezione, a Vignole, per la quale comunque il cambiamento sarà minimo: le classi quinte della primaria saranno collocate all’interno di un’ala dell’adiacente plesso della secondaria di primo grado.

Ristorazione scolastica. L’orario didattico delle prime due settimane sarà, come tutti gli anni, soltanto antimeridiano. Per questo motivo non ci sarà bisogno della ristorazione scolastica che, comunque, sarà pronta a partire appena l’orario scolastico prevederà anche il rientro pomeridiano. Sarà comunque garantita gratuitamente, per tutti, a partire dal terzo giorno, la merenda di metà mattinata, che sarà distribuita secondo le modalità più sicure per la prevenzione dal contagio da Covid. Una volta attivato (laddove previsto) il cosiddetto “tempo lungo”, il pranzo sarà distribuito con modalità leggermente diverse rispetto agli anni passati, in ottemperanza alle prescrizioni anti-covid: a ciascun bambino, infatti, sarà portato un vassoio con tutte le varie pietanze previste dal menù del giorno. Nessun cambiamento, invece, rispetto alla qualità del cibo e alla scelta di inserire nel menù prodotti biologici e a “chilometro toscano”. A seconda della capienza degli ambienti di ogni singolo plesso, il pranzo potrà essere consumato in refettorio, come gli anni passati, oppure all’interno della propria classe.

Trasporto scolastico. Fin dal primo giorno di scuola, il viaggio di andata sarà garantito a tutti coloro che si sono iscritti al servizio scuolabus entro i termini previsti. Il viaggio di ritorno sarà garantito a tutti gli iscritti della scuola dell’infanzia e della scuola secondaria di primo grado. Per le scuole primarie sarà garantito nei giorni in cui, anche a regime, non sarà previsto il rientro pomeridiano. Coloro che hanno presentato l’iscrizione al servizio di trasporto scolastico in ritardo, ossia dopo la scadenza dei termini previsti, saranno comunque inseriti nel tragitto dello scuolabus: sarà il Servizio Pubblica Istruzione a comunicare loro la data di avvio del servizio, che sarà comunque entro il 5 ottobre. Nel rispetto delle linee guida per il trasporto scolastico, il servizio rispetterà tutte le normative anti-covid, tra le quali l’obbligo di indossare la mascherina durante il tragitto per tutte le persone oltre i 6 anni di età.

Nidi d’infanzia. Anche i nidi comunali Bosco dei Folletti, Il Calicanto e Il Girotondo apriranno l’anno educativo lunedì 14 settembre. L’ampiezza dei locali e la presenza degli atelier hanno permesso l’accoglienza di tutti i bambini iscritti al servizio, nel rispetto delle disposizioni anti-covid, senza la necessità di apportare significativi cambiamenti. I nidi sono stati infatti organizzati cercando il giusto bilanciamento tra il diritto alla socialità ed al gioco dei bambini e la necessità di garantire condizioni di tutela della loro salute, nonché di quella delle famiglie e del personale in servizio, nel rispetto di tutte le regole di sicurezza per il contenimento della diffusione del Covid 19. Al tal fine, gioca un ruolo fondamentale il rapporto tra il nido e le famiglie che condivideranno un patto di corresponsabilità, andando così a rafforzare l'alleanza educativa, fondamentale anche per il contenimento del coronavirus. Infatti, da oggi, 8 settembre, fino a giovedì 10 settembre, si svolgeranno gli incontri in presenza con tutte le famiglie, insieme al personale in servizio e alla coordinatrice pedagogica. Come per i bambini più grandi, le prime due settimane l’orario sarà antimeridiano (dalle 7.30 alle 13.30); nella prima settimana sarà garantita la merenda di metà mattinata, mentre dalla seconda settimana in poi saranno serviti regolarmente la colazione, il break di frutta di metà mattinata ed il pranzo. Dal primo ottobre, infine, inizierà l’orario che varrà per tutto l’anno, con il tempo lungo fino alle 16.30 o fino alle 17.30.

 
 
 
 

Comune di Quarrata

Via Vittorio Veneto, 2 - 51039 Quarrata (PT)
Codice Fiscale e Partita IVA: 00146470471

Codice Univoco Ufficio fatture elettroniche: UFNA32

Telefono 0573 7710
Fax 0573 775053
PEC: comune.quarrata@postacert.toscana.it