testata per la stampa della pagina
/
  • Casa di Zela: visita il museo direttamente da casa
condividi

Il Museo di Casa di Zela porta a casa del pubblico la storia degli oggetti della sua collezione

 

Museo chiuso, patrimonio aperto. Anche il Museo di Casa di Zela propone al pubblico in questi giorni, come molti altri musei italiani, nuovi contenuti digitali. In rete sono disponibili brevi video che presentano alcuni pezzi dei settemila esposti.

Non solo la spiegazione della loro funzione, ma anche le storie umane di cui sono portatori.

Su You Tube si trovano “pillole” dedicate a oggetti e spazi della casa contadina: dalla piattaia della cucina alla vasca dei pesci che serviva alla conservazione di quello che si pescava nei fossi.
Nelle pagine Facebook (“Casa di Zela”), Ernesto Franchi, autore della collezione e presidente dell’Associazione Amici Casa di Zela, parla della bicicletta da lavoro del chincagliere, un mestiere che sembra remoto ma che è stato attivo nelle nostre campagne fino agli ’70 del Novecento.

Chi risponderà con un post avrà una visita guidata, con la possibilità di un contatto diretto con l’oggetto, una volta che il museo sarà riaperto. Infine, sul sito del museo (www.museocasadizela.it) un breve documentario di Yuri Parrettini ripercorre la storia deIla raccolta etnografica.

Il  Museo di Casa di Zela ha iniziato da un anno un campagna di digitalizzazione dei contenuti e ha deciso, in questa occasione di chiusura tutti i luoghi di cultura a seguito dell’epidemia di Coronavirus, di iniziare a renderli pubblici.

Comune di Quarrata

Via Vittorio Veneto, 2 - 51039 Quarrata (PT)
Codice Fiscale e Partita IVA: 00146470471

Codice Univoco Ufficio fatture elettroniche: UFNA32

Telefono 0573 7710
Fax 0573 775053
PEC: comune.quarrata@postacert.toscana.it