testata per la stampa della pagina
/
condividi

Abbruciamento di residui vegetali - Il periodo non a rischio di incendio è fino al 30 giugno 2020

Dal 16 aprile al 30 giugno la normativa consente l'abbruciamento di residui vegetali provenienti da tagli boschivi, interventi colturali, interventi fitosanitari, potatura e ripulitura, ai fini del loro reimpiego nel ciclo colturale di provenienza.
Nell’attuare questo tipo di pratica agricola occorre però osservare precise prescrizioni e adottare tutte le cautele necessarie a evitare sia l'innesco di incendi sia di incorrere nelle sanzioni previste dalla normativa.
L'abbruciamento deve essere effettuato entro i 250 metri dal luogo di produzione e in piccoli cumuli non superiori a 3 metri steri per ettaro al giorno. Lo stero è un'unità di misura di volume usata per il legno ed equivale a un metro cubo vuoto per pieno, vale a dire volume incluso i vuoti.

Tutte le indicazioni per gli abbruciamenti relative alle norme del Regolamento Forestale si trovano a questa pagina: https://www.regione.toscana.it/-/abbruciamento-di-residui-vegetali

 

Comune di Quarrata

Via Vittorio Veneto, 2 - 51039 Quarrata (PT)
Codice Fiscale e Partita IVA: 00146470471

Codice Univoco Ufficio fatture elettroniche: UFNA32

Telefono 0573 7710
Fax 0573 775053
PEC: comune.quarrata@postacert.toscana.it