testata per la stampa della pagina

Elezioni Europee 2019

Cosa occorre per votare

Per esercitare il diritto di voto è necessario esibire la propria tessera elettorale, insieme alla carta d'identità o ad un altro documento di identificazione (con fotografia) rilasciato dalla Pubblica Amministrazione, per esempio:- patente - passaporto - libretto di pensione-  tessera di riconoscimento rilasciata da un ordine professionale - tessera di riconoscimento rilasciata dall'Unione nazionale ufficiali in congedo d'Italia, purché convalidata da un comando militare.
I suddetti documenti di identificazione sono considerati validi per accedere al voto anche se scaduti, purché risultino sotto ogni altro aspetto regolari e possano assicurare la precisa identificazione del votante.
In mancanza di documento, l'identificazione può avvenire anche attraverso uno dei membri del seggio che conosca personalmente l'elettore e ne attesti l'identità, oppure attraverso un altro elettore del comune, noto al seggio (provvisto di documento valido), che ne attesti l'identità.
I cittadini che non avessero ricevuto la tessera elettorale, che l'hanno smarrita possono ritirarla o richiederne una nuova presso l'Ufficio Elettorale del Comune in Piazza della Vittoria, nei giorni di apertura straordinaria.
Per evitare lunghe attese nei giorni del voto, coloro che hanno completato gli spazi possono richiedere fin da ora il rilascio della nuova tessera elettorale: in questo caso è necessario recarsi all'Ufficio Anagrafe o all'Ufficio Elettorale con la tessera esaurita.

Si ricorda che è vietato introdurre nella cabina elettorale telefoni cellulari o altre apparecchiature in grado di fotografare o registrare immagini (D.L. 49/2008, art. 1, co. 1).

Al riguardo, il presidente dell'ufficio elettorale di sezione invita l'elettore, all'atto della presentazione del documento di identificazione e della tessera elettorale, a depositare le predette apparecchiature di cui sia al momento eventualmente in possesso, le quali - unitamente ai citati documenti - saranno restituite all'elettore dopo l'espressione del voto, previa annotazione in un apposito registro della presa in consegna e della successiva restituzione. Gli eventuali contravventori al divieto sono puniti con l'arresto da tre a sei mesi e con l'ammenda da 300 a 1.000 euro.

 

Voto in luogo di cura

I degenti in ospedale o in luogo di cura sono ammessi a votare nel luogo di ricovero previa esibizione della tessera elettorale.
E' necessario presentare una dichiarazione di volontà di esprimere il voto in luogo di cura e, in calce, l'attestazione del direttore sanitario comprovante il ricovero.
La dichiarazione è inoltrata al comune dall'istituto di cura entro il terzo giorno antecedente la votazione: il sindaco rilascia immediatamente l'autorizzazione a votare nel luogo di cura che l'elettore dovrà presentare al presidente di seggio insieme alla tessera elettorale.

Agevolazioni di viaggio per gli elettori che si recano a votare nel comune di iscrizione elettorale

Gli elettori che si recheranno a votare nel proprio comune di iscrizione elettorale potranno usufruire delle agevolazioni di viaggio applicate da enti o società che gestiscono i servizi di trasporto.
Sono previste agevolazioni per viaggi ferroviari, via mare, aerei ed autostradali nei limiti che sono illustrati nella circolare allegata.
Per usufruire delle agevolazioni è necessario esibire la tessera elettorale.


 

Comune di Quarrata

Via Vittorio Veneto, 2 - 51039 Quarrata (PT)
Codice Fiscale e Partita IVA: 00146470471

Codice Univoco Ufficio fatture elettroniche: UFNA32

Telefono 0573 7710
Fax 0573 775053
PEC: comune.quarrata@postacert.toscana.it