testata per la stampa della pagina
/
  • Comunicato stampa - A Quarrata apre l’emporio sociale: progetto di welfare innovativo e condivisolianese su Stadio Raciti: l’Amministrazione di Quarrata prende le distanze - COPIA -
condividi

A Quarrata apre l’emporio sociale: progetto di welfare innovativo e condiviso

 
Quarrata, 31 ottobre 2016
 

Giovedì 27 ottobre si è tenuta l’inaugurazione ufficiale dei locali dell’“Emporio sociale”, in via S. Allende, nella zona dei Ronchi a Quarrata.

Si tratta della conclusione di un percorso, avviato già da tempo con enti ed associazioni del Terzo Settore, impegnate nel contrasto alla povertà. All'inizio del 2016, infatti, era stato pubblicato un avviso per la manifestazione di interesse a partecipare ad una co-progettazione per la realizzazione di una nuova modalità di sostegno ai nuclei familiari per il soddisfacimento dei bisogni alimentari. Già da diversi anni, infatti, il Comune di Quarrata, in collaborazione con enti ed associazioni del Terzo Settore, provvede alla distribuzione di generi di prima necessità in forma integrativa o alternativa agli interventi economici di integrazione al reddito. Tuttavia, a seguito delle mutate esigenze delle famiglie, si è ritenuto opportuno promuovere una modalità diversa di organizzazione di questo servizio, mediante l’allestimento di un market, organizzato secondo le modalità di un supermercato, nel quale i nuclei beneficiari, individuati sulla base di determinati requisiti, possono scegliere autonomamente i prodotti necessari.

Per condividere e sviluppare questa progettazione si sono candidate 12 associazioni/enti del territorio: Auser Quarrata, Cooperativa Integra, Cooperativa Gemma, Associazione Pozzo di Giacobbe, Caritas Zonale di Quarrata, Cooperativa L’Orizzonte, Caritas Diocesana Pistoia, “ARKè” Cooperativa Sociale, C.R.I. Comitato Locale Piana Pistoiese, Casa della Solidarietà, Misericordia Quarrata, Fondazione Un Raggio di Luce, oltre all'associazione Cieli aperti di Prato, che ha condiviso la prima parte del percorso.

Durante la co-progettazione sono state pertanto condivise le modalità di organizzazione del servizio, nonché il percorso per l'accesso e la presa in carico: è previsto che i nuclei familiari ammessi al servizio debbano sottoscrivere un progetto personalizzato, che potrà prevedere, sulla base delle caratteristiche del nucleo, lo svolgimento da parte di uno o più componenti di attività di volontariato presso le associazioni/enti aderenti alla convenzione e/o enti o soggetti terzi individuati allo scopo, in modo da fornire una “restituzione” sociale di quanto ricevuto, così che l'intervento stimoli un ruolo attivo e partecipato della famiglia nel percorso di sostegno, oltre ad offrire alle persone la possibilità di acquisire nuove competenze e dare loro spazi di socializzazione.

Hanno contribuito la Regione Toscana, Autostrade per l’Italia e la Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia. Alla realizzazione del progetto ha preso parte anche Unicoop Firenze, che ha messo a disposizione scaffalature e frigoriferi per l'allestimento dei locali.

“L'esperienza dell’emporio sociale trasforma il welfare locale da assistenziale a promozionale – spiega l’Assessore al Welfare del Comune di Quarrata, Stefano Lomi. - È una vera e propria rivoluzione culturale, che permette ai cittadini ed alle famiglie che vivono situazioni di disagio di non perdere dignità e onore, di vivere appieno il valore di una comunità democratica dove ci sono diritti e doveri, si dà e si riceve, si viene aiutati e si aiuta la comunità ad essere solidale, equa e giusta. In questo modo si afferma con forza il principio della responsabilità individuale e collettiva, della consapevolezza che le comunità stanno bene, sono felici, se nessun cittadino rimane indietro.”

 
 

Comune di Quarrata

Via Vittorio Veneto, 2 - 51039 Quarrata (PT)
Codice Fiscale e Partita IVA: 00146470471

Codice Univoco Ufficio fatture elettroniche: UFNA32

Telefono 0573 7710
Fax 0573 775053
PEC: comune.quarrata@postacert.toscana.it