testata per la stampa della pagina
/
  • Nuovi nati
condividi

E' nato un bambino!

 

Assegno di maternità

E 'un benefico concesso dall'Inps, richiesto al Comune, riservato alle madri che non usufruiscono del trattamento di maternità (disoccupate, casalinghe, studentesse) o lo percepiscono in importo ridotto (lavoratrici part time)
 Requisiti
Per beneficiare del contributo è necessario: essere cittadina italiano, dell'Unione europea o cittadino diStato terzo , in quest'ultimo caso è necessario essere in possesso del permesso di soggiorno, rientrare in una determinata situazione economica che viene adeguata tutti gli annI, essere madre di un figlio nato/adottato nell'anno;
 Documentazione da presentare  
- Domanda su apposito modulo disponibile all’Urp o sul sito delComune- attestazione Ise o ricevuta della presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica.
- Per i cittadini di Stato terzo  copia  del permesso di soggiorno. La madre che sottoscrive la domanda deve indicare un codice IBAN relativo a un conto alla stessa intestato in quanto l’INPS pagherà il contributo con bonifico.
Il modulo per la domanda e l'attestazione Isee devono essere presentati entro sei mesi dalla data di nascita del figlio.
Il contributo viene erogato entro sei mesi dalla presentazione della domanda. L'importo dell'assegno e il limite Isee per l'accesso viene rideterminato ogni anno. Vai all'Urp e verrà verificatoil diritto

 

Bonus bebè

CHI LO PUÒ RICHIEDERE: Il genitore di ogni figlio nato o adottato o in affido preadottivo, residente in Italia  e convivente con il figlio, che sia cittadino italiano, comunitario o extracomunitario in possesso di permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o carta di soggiorno per familiari di cittadini dell'Unione europea non avente cittadinanza di uno stato membro, o carta di soggiorno permanente per i familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro. Ai fini del beneficio sono equiparati ai cittadini italiani i cittadini stranieri aventi lo status di rifugiato politico o lo status di protezione sussidiaria.
L'assegno è annuale e viene corrisposto ogni mese fino al cmpimento del primo anno di età del bambino o del primo anno di ingresso nel nucleo familiare  a seguito di adozione o affidameno preadottivo.
Rispetto all'assegno di natalità delle leggi degli anni precedenti, ancora appilicabili per gli eventi antecedenti al 2020, per le nascite, adozioni ed affidamenrti preadottivi del 2020  la prestazione viene rimodulata con nuove soglie ISEE e può spettare, in applicazione del principio dell'accesso universale, nei limiti di un importo minimo, anche con ISEE superiore alla soglia massima di €. 40.000,00 o in assenza di ISEE.
LIMITE ISEE: la misura dell'assegno dipende dal valore dell'ISEE minorenni del minore per il il qule si richiede  l'assegno:
- ISEE non superiore a €. 7.000,00, l'assegno di natalità è pari a €. 1.920,00 annui (160 euro al mese) o €. 2.304,00 annui (192 euro al mese)  in caso di figlio successivo al primo;
- ISEE superiore a € 7.000,00 ma non superiore a €. 40.000,000, l'assegno è pari a €. 1.440,00 annui (120 euro al mese) o in caso di fliglio successivo al primo a €. 1.728,00 annui (144 al mese);
- ISEE superiore a €. 40.000,00, l'assegno di natalità è pari a €. 960,00 (80 euro al mese) o . in caso di filgio successivo al primo, a €. 1.152,00 (96 euro al mese).
COMESI OTTIENE. Per ottenere il bonus bebè è necessario presentare domanda all’INPS per via telematica, direttamente se si possiede il PIN dispositivo dell’INPS, oppure attraverso Caf e Patronati intermediari abilitati che provvederanno a compilare il modello di domanda e trasmetterlo on line all’Istituto o attraverso il contact center al numero  803164 (da rete fissa) oppure allo 06 164 164 (da rete mobile).

 

Social Card per minori di tre anni

Nonè di competenza del Comune nessun passaggio ma i cittadini possono trovare i moduli ed essere aiutati nella compilazione all'Urp.
Requisiti:
- la presenza nella famiglia di un bambino di età inferiore a 3 anni;
- essere in possesso della cittadinanza italiana; ovvero dellacittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione Europea; ovvero familiare di cittadino italiano, non avente la cittadinanza di uno Stato menbro dell'Unione Europea, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; ovvero familiare di cittadino comunitario, non avente la cittadinanza di uno Stato membro dell'Unione Europea, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; ovvero cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo; ovvero rifugiato politico o titolare di posizione sussidiaria;
- essere cittadino regolarmente iscritto nell'Anagrafe della Popolazopne Residente (Anagrafe comunale);
- ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente), in corso di validità, inferiore a6.966,54 €;
- non essere: I) intestatario/i di più di una utenza elettrica domestica; II) intestatario/i di più di una utenza elettrica non domestica; III) intestatario/i di più di due utenze del gas; IV) proprietario/i di più di due autoveicoli; V) proprietario/i, con una quota superiore o uguale al 25%, di più di un immobile ad uso abitativo; VI) proprietario/i, con una quota superiore o uguale al 10%, di immobili non ad uso abitativo, inclusi quelli ubicati al di fuori del Territorio della Repubblica Italiana o di categoria catastale C7; VII) titolare/i di un patrimonio mobiliare, come rilevato nella dichiarazione ISEE, superiore a 15.000 € ovvero,se detenuto all’estero e non già indicato nella dichiarazione ISEE, non superiore alla medesima soglia una voltaconvertito in Euro al cambio vigente al 31 dicembre dell’anno precedente la presentazione della dichiarazione ISEE.

Ladomanda va presente all'Ufficio Postale

 

Assegno per il nucleo familiare con almeno tre figli minori

REQUISITI:
- essere residenti nel Comune di Quarrata;
- avere un nucleo familiare in cui si trovano almeno tre figli minori di anni 18;
- essere cittadini italiani o comunitari o cittadini di paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, oppure essere cittadini di paesi terzi, regolarmente soggiornanti, titolari di permesso di soggiorno per famiglia (art. 19 D.lgs. 30/2007) e del permesso unico per lavoro.
L'importo massimo dell'assegno da corrispondere agli aventi diritto per l'anno 2020, se spettante nella misura intera, è pari a € 145,14 per 13 mensilità (Circolare Inps n. 31 del 25 febbraio 2020).
Per nuclei di 5 persone (3 figli minori) l'ISEE deve essere minore o pari a € 8.788,99 per i nuclei con diversa composizione le operazioni di riparametrazione dell'ISEE e il calcolo della misura delle prestazioni da erogare sono effettuati con le procedure dell'allegato A del Decreto Min. Solid. Sociale n.452 del 21.12.2000. 
La domanda si presenta all'Urp ma il contributo è concesso dall' INPS

 

Premio alla nascita - 800 euro

Il premio alla nascita di €. 800,00 (bonus mamma domani) viene corrisposto dall'Inps per la nascita o l'adozione di un minore, a partire dal 1° gennaio 2017, su domanda della futura madre al compimento del settimo mese di gravidanza (inizio ottavo mese di gravidanza) o alla nascita, adozione o affidamento preadottivo; la domanda deve essere presentata, improrogabilmente, entro un anno dal verificarsi dell'evento.
Le gestanti e madri cittadine italiane, comunitarie o non comunitarie devono essere regolarmente presenti e residenti in Italia.
Le domande devono essere presentate all'Inps tramite una delle seguenti modalità:
- servizi telematici tramite la piattaforma Inps direttamente dal richiedente accedendo al servizio dedicato;
- Contact center attraverso i numeri 803 164 (da rete fissa) o 06 164 164 (da rete mobile);
- enti di patronato.





Comune di Quarrata

Via Vittorio Veneto, 2 - 51039 Quarrata (PT)
Codice Fiscale e Partita IVA: 00146470471

Codice Univoco Ufficio fatture elettroniche: UFNA32

Telefono 0573 7710
Fax 0573 775053
PEC: comune.quarrata@postacert.toscana.it