1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Testata per la stampa
  1. ritorna alla home page
  2. Versione stampabile della pagina
  3. Vai alla mappa del sito
Contenuto della pagina

Ambiente e sviluppo sostenibile

 
Abbruciamento di residui vegetali
                                        Nuove norme per abbruciamenti e accensione fuochi     
   
Dal 1 luglio al 31 agosto: divieto assoluto di abbruciamento di residui vegetali agricoli e forestali su tutto il territorio. Per conoscere le norme di prevenzione del territorio toscano per abbruciamenti e accensione  fuochi, vigenti in Regione Toscana clicca qui.               
 
 

Il nostro modo di vivere, di consumare, di comportarsi, decide la velocità del degrado entropico (misura dello stato del disordine di un sistema), la velocità con cui viene dissipata l'energia utile e il periodo di sopravvivenza della specie umana. Si arriva così al concetto di sostenibilità, intesa come l'insieme di relazioni tra le attività umane la loro dinamica e la biosfera, con le sue dinamiche, generalmente più lente.
Queste relazioni devono essere tali di permettere alla vita umana di continuare, agliindividui di soddisfare i loro bisogni e alle diverse culture umane di svilupparsi, ma in modo tale che le variazioni apportate alla natura dalle attività umane stiano entro certi limiti così da non da non distruggere il contesto biofisico globale.

 "Uno sviluppo sostenibile esige che siano soddisfatti i bisogni primari di tutti e che sia estesaa tutti la possibilità di dare realtà alle proprie aspirazioni per una vita migliore. (...) Unosviluppo sostenibile deve perlomeno non apportare danni sistemi naturali che costituisconola base della vita sulla Terra, vale a dire l'atmosfera, le acque, il suolo e gli esseri viventi.(...) In sostanza, losviluppo sostenibile è un processo di cambiamento nel quale lo sfruttamento delle risorse,l'andamento degli investimenti, l'orientamento dello sviluppo tecnologico e i mutamentiistituzionali sono in reciproca armonia e incrementano il potenziale attuale e futuro disoddisfazione dei bisogni e delle aspirazioni umane."

 Lo sviluppo sostenibile è quindi un obiettivo che deve coinvolgere l'intera umanità a scala planetaria ed è in pratica la sfida che l'umanità lancia per il prossimo secolo per convivere con gli insuperabili limiti e vincoli dell'ambiente naturale.
Sviluppo sostenibile significa migliorare le condizioni e la qualità della vita, nel rispetto dei limiti posti dall'ambiente naturale.
La giustizia sociale, l'equità e la crescita culturale della comunità fanno parte anch'esse del disegno generale. Lo sviluppo sostenibile necessità infatti di una positiva dinamica economica che impieghi e valorizzi le capacità e le risorse locali, che migliori le condizioni di vita e di lavoro della comunità, che assicuri vantaggi equamente distribuiti e stabili nel tempo. La stabilità e lo sviluppo economico dipendono a loro volta dalle condizioni dell'ambiente locale, ossia dalla capacità di quest'ultimo di assicurare, nel lungo periodo, la fornitura di materie prime ed energia.
Sostenibilità significa altresì conservare il capitale naturale e le dotazioni ambientali.
Sostenibilità significa inoltre conservare la diversità biologica, migliorare le condizioni sanitarie e sociali, assicurare livelli di qualità ambientale (aria, acqua e suolo) sufficienti a garantire la vita di uomini, animali e piante, oggi e in futuro.

 
 
 
 
 
 
 
 

Piano di sviluppo telefonia anno 2017 approvato con determinazione n. 243 del 04/04/2017.

 
 
 
 
 

 

Piano di sviluppo telefonia anno 2016 approvato con determinazione n. 937del 11/11/2016

 
 
 
 
 

 

Piano di sviluppo telefonia anno 2015 approvato con determinazione n. 639 del 17/08/2015

 
 
 
 

 

Piano di sviluppo telefonia anno 2014 approvato con determinazione n. 483 del 11/07/2014

 
 
 
 

 

Progetti e attività

 
acqua

3 febbraio inaugurazione fontanello di Catena

Il fontanello in via Vecchia Fiorentina (area ex lavatoi) erogherà acqua gratuitamente

 
acqua

Fontanello pubblico a Valenzatico

Il fontanello di piazza Giorgio Ambrosoli eroga acqua naturale e frizzante gratuitamente

 
acqua

6 febbraio inaugurazione fontanello di Vignole

Il fontanello in via IV Novembre eroga acqua gratuitamente

 

Progetto bike sharing: I Bike Quarrata

La descrizione del progetto e i suoi stati di avanzamento

 

Le piste ciclabili

PIUSS - Piani Integrati di Sviluppo Urbano Sostenibile
Progetto per le piste ciclabili

 

Fontanella pubblica in Piazza Berlinguer

Eroga acqua naturale 24 ore su 24 gratuitamente.

 

Area a verde per portate i cani a correre

Lo spazio attrezzato si trova vicino al parcheggio di Villa La Magia.

 
logo

L'ora della Terra - 25 marzo 2017

Sabato 25 marzo saranno spente le luci della città per aderire alla campagna di sensibilizzazione promossa dal WWF contro i cambiamenti climatici

 

M'illumino di meno

Venerdì 24 febbraio il Comune di Quarrata aderisce alla giornata del risparmio energetico

 

Limitazione dei consumi di acqua potabile

Emessa l'ordinanza che limita i consumi nel periodo estivo

 
logo

Let's clean up Quarrata - mercoledì 14 maggio 2014

Il comune di Quarrata ha aderito alla campagna di sensibilizzazone europea contro contro l'abbandono dei rifiuti

 

L'acchiapparifiuti

Ogni 2° e 4° sabato del mese, dalle ore 9.00 alle ore 12.00, in Piazza Risorgimento si potranno lasciare i piccoli rifiuti elettrodomestici, gli oli e tutti quei rifiuti che non possiamo, né dobbiamo, depositare nei cassonetti.

 
 

 

Agenda 21

L'Agenda 21 Locale come processo per uno sviluppo ambientalmente sostenibile e socialmente ed economicamente compatibile

Il documento Agenda 21, approvato a Rio de Janeiro nel 1992 a conclusione del Earth Summit - Conferenza per lo Sviluppo Sostenibile, è un ampio catalogo delle politiche-azioni da mettere in atto in tutti i Paesi per avviarsi sulla strada di uno sviluppo sostenibile. L'Agenda 21, proprio in considerazione delle peculiarità di ogni singola città, invita le autorità locali di tutto il mondo a dotarsi di una propria Agenda:
"Ogni autorità locale, dovrebbe dialogare con i cittadini, le organizzazioni locali e le imprese private ed adottare una propria Agenda 21 locale. Attraverso la consultazione e la costruzione del consenso, le autorità locali dovrebbero apprendere ed acquisire dalla comunità locale e dal settore industriale, le informazioni necessarie per formulare le miglioristrategie".
L'Agenda 21 Locale è il processo di partnership attraverso il quale gli Enti Locali operano in collaborazione con tutti i settori della comunità locale per definire piani di azione per perseguire la sostenibilità a livello locale.
Perseguire la sostenibilità locale presuppone la definizione di strategie oculate delineate caso per caso. E' impossibile infatti adottare politiche identiche in tutte le realtà locali. Ogni realtà è diversa per dimensione, cultura, risorse e deve quindi trovare da sé la propria migliore vocazione ambientale, attingendo alla propria storia e dotandosi di strumenti adeguati a risolvere i problemi specifici del proprio contesto.
L'Agenda 21 Locale è uno strumento generalmente difficilmente codificabile, considerata la diversa natura dei problemi affrontati e le differenti priorità che contraddistinguono le autoritàlocali nella loro articolazione gerarchica e nella loro distribuzione territoriale.
Un processo, dunque, e non (solo) un prodotto.  Non si tratta neanche di un semplice processo di animazione sociale al cui termine si tratti solo di scrivere una carta o un documento di buone intenzioni, senza aver definito, anche dal punto di vista tecnico, gli strumenti per la sua attuazione.
Un percorso che nasce da una scelta volontaria e condivisa tra più attori locali, che deve servire a esplicitare e condividere obiettivi, verificare la loro credibilità e desiderabilità, e, quindi, tradurli in una strategia integrata, a sua volta articolata in linee d'azione concrete, che consentano diconseguire gli obiettivi (di livello globale e locale) assunti con il coinvolgimento attivo e volontario di tutti i soggetti interessati (attori economici e sociali, cittadini singoli, associazioni no profit, ecc.).
Il risultato atteso è l'avvio di un percorso "consapevole" di miglioramento della qualità dell'ambiente e dello sviluppo, dove ad azioni promosse e direttamente attivate dall'autorità locale si affiancano azioni e programmi avviati su base volontaria da attori sociali ed economici, secondo principi di cooperazione e di integrazione.

 

Progetti e attività

 
  1. Home
  2. Il Comune
  3. Siti tematici
  4. La Città
  5. Il Comune Informa