testata per la stampa della pagina
/
condividi

Solidarietà alla dirigente Stella Niccolai

 

Quarrata, 27/04/2011

 

Non entro nel merito del messaggio contenuto e del senso delle parole usate, che più che dire lasciano intendere, e su cui comunque sarebbe interessante e, ritengo, anche produttivo aprire un confronto.

Vorrei invece soffermarmi sulle modalità, sibilline e intimidatorie nei confronti della dirigente scolastica, per cui invece di cercare davvero un confronto e una discussione aperta, avendo il coraggio di presentarsi con la propria faccia e le proprie idee, si lanciano messaggi attraverso volantini e striscioni fuori dalla scuola.

Inutile dire che un atteggiamento del genere non ricerca né il confronto né la discussione, cercando solo di intimidire in questo caso la dirigente scolastica, creando scompiglio anche tra i genitori e le famiglie dei bambini che frequentano la scuola che oggi, al rientro dalle feste pasquali, si sono trovati certamente spiazzati e in qualche misura anche preoccupati per un evento imprevisto e imprevedibile, localizzato su una scuola pubblica, ambiente per sua natura così delicato che merita davvero di essere difeso e preservato da ogni forma di strumentalizzazione politica e violenza gratuita.

Alla dirigente Stella Niccolai, colpita in prima persona da questo gesto, va tutta la mia solidarietà personale e il sostegno della comunità di Quarrata perché continui a portare avanti il proprio lavoro per i bambini e per le loro famiglie. Vorrei invece tranquillizzare le famiglie dei bambini della scuola di Santonuovo, perché il gesto non trae origine da problemi interni alla scuola, ma affonda le proprie radici nella strumentalizzazione politica, anche della fede e della religione come in questo caso.

A queste famiglie dobbiamo solo chiedere scusa, perché quello che è successo oggi anche a loro è il frutto di una degenerazione della politica, che avrebbe semmai il compito di fare fronte comune contro certi estremismi e gesti plateali, per riaffermare insieme la necessità di far prevalere il rispetto e il dialogo in ogni situazione.

Per questo auspico che tutte le forze politiche democratiche si uniscano alla solidarietà e alle scuse, sia nei confronti della dirigente scolastica che delle famiglie coinvolte.

 

 
 

Comune di Quarrata

Via Vittorio Veneto, 2 - 51039 Quarrata (PT)
Codice Fiscale e Partita IVA: 00146470471

Codice Univoco Ufficio fatture elettroniche: UFNA32

Telefono 0573 7710
Fax 0573 775053
PEC: comune.quarrata@postacert.toscana.it