testata per la stampa della pagina
/
condividi

L'Amministrazione sollecita un intervento legislativo sul pagamento dell'Iva sulla Tariffa di Igiene Ambientale

Quarrata, 25/03/2010

La sentenza della Corte Costituzionale in materia di competenza delle controversie riguardanti la TIA, la Tariffa di Igiene Ambientale, ha incidentalmente posto il problema dell'assoggettabilità della stessa ad IVA, senza però dare indicazioni precise in materia.
Per questo l'Amministrazione Comunale ha adottato una propria deliberazione per sollecitare l'intervento da parte del legislatore e degli organi istituzionali interessati sulla questione e, soprattutto, sull'eventuale rimborso dell'Iva che ogni cittadino paga sulla TIA.  
"E' necessario portare all'attenzione del Governo nazionale il tema delicato dell'Iva sulle bollette della TIA - ha  sottolineato l'Assessore al Bilancio, Antonella Giovannetti. In questo momento c'è un vuoto normativo che deve essere risolto dal legislatore anche per sciogliere il nodo del pagamento della tariffa  sui rifiuti. Per i cittadini è importante avere regole certe ed  altrettanto lo è per i Comuni e le aziende partecipate che devono applicare norme che ad oggi non sono chiare. Il problema  - conclude Giovannetti -  è nazionale e quindi abbiamo ritenuto utile cercare di sollecitare gli organi competenti affinché si trovi soluzione ad una vicenda delicata che tocca interessi di molte famiglie".

 

 
 

Comune di Quarrata

Via Vittorio Veneto, 2 - 51039 Quarrata (PT)
Codice Fiscale e Partita IVA: 00146470471

Codice Univoco Ufficio fatture elettroniche: UFNA32

Telefono 0573 7710
Fax 0573 775053
PEC: comune.quarrata@postacert.toscana.it