testata per la stampa della pagina
/
condividi

Acqua bene comune di interesse pubblico

Quarrata, 23/02/2010

E' stata approvata nella seduta di ieri del Consiglio Comunale, l'integrazione dello statuto Comunale "Acqua bene comune d'interesse pubblico e privo di rilevanza economica". La mozione, presentata dai gruppi consiliari "Città PerTe", "Sinistra e Libertà" e "Partito Democratico" riconosce l'acqua come una fonte di vita e un bene per l'umanità, irrinunciabile, e per questo deve essere di proprietà pubblica.
"Il servizio idrico deve essere gestito da un soggetto pubblico - ha sottolineato il Vicesindaco e Assessore ai Lavori Pubblici, Marco Mazzanti - perché l'acqua è un bene di proprietà collettiva e per questo non deve assolutamente essere privatizzato. Come Amministrazione siamo soddisfatti che Quarrata sia uno dei primi comuni ad inserire nel proprio statuto questo diritto fondamentale per propri cittadini".
"Con questa delibera il consiglio si è dimostrato lungimirante, affermando un principio sacrosanto come quello che l'acqua non può essere solo una merce, ma è un diritto dell'uomo - ha affermato il Presidente della Commissione Consiliare Istituzionale, Alessandra Migliorini. 

 

 
 

Comune di Quarrata

Via Vittorio Veneto, 2 - 51039 Quarrata (PT)
Codice Fiscale e Partita IVA: 00146470471

Codice Univoco Ufficio fatture elettroniche: UFNA32

Telefono 0573 7710
Fax 0573 775053
PEC: comune.quarrata@postacert.toscana.it